Chi traduce i nostri dialoghi con gli artisti ha un compito fondamentale e complicato. Deve seguire il filo del discorso dei giornalisti (e non è così semplice). E non può perdersi una sola battuta dell’intervistato. Con Claudia ho partecipato a conferenze stampa con artisti popolarissimi e spesso logorroici, complicati, fumosi. Lei è sempre rimasta concentrata e precisa, trasformando discorsi talvolta slabbrati e inconcludenti in frasi di senso compiuto! Questo è il segreto dei grandi interpreti. Un grande privilegio poterla nuovamente incontrare in qualche altra round table (non sempre i suoi colleghi garantiscono la stessa precisione).

Paolo Giordano

il Giornale